Grumento Partecipata

TITOLO PROGETTO“Grumento Partecipata” 
EVENTO“Matera 2019 – Grumento Nova capitale per un giorno”Evento coprodotto dal Comune di Grumento Nova con la Fondazione Matera Basilicata 2019 all’interno del progetto Matera Capitale Europea della Cultura 2019 
LUOGOGrumento Nova (PZ)
ANNO2019
CATEGORIAPercorso di progettazione partecipata. Installazioni artistiche.
COMPITOIdeazione e coordinamento del percorso partecipativo con la cittadinanza. Conduzione laboratorio di autocostruzione.
COMMITTENTEComune di Grumento Nova (PZ)
TEAMCoautori: Manolo Benvenuti, Stella Mecozzi (progettista Cooperativa Sociale Mani Tese Onlus)
Collaboratori: Giulio Accettulli (progettista culturale)
Collaboratori sul posto: Ennio Di Lorenzo (Legambiente Val d’Agri, Basilicata)
IN COLLABORAZIONEPro-Loco, Associazioni e Scuole di Grumento Nova

https://www.facebook.com/Grumento-Partecipata-Matera-2019-1129101637296580/

IL PROGETTO

Il progetto è  stato ideato seguendo le linee guida date dalla Fondazione Matera Basilicata 2019: azioni culturali che valorizzassero le specificità del territorio e con il coinvolgimento degli abitanti.

Per realizzarlo si è scelto di perseguire un percorso partecipato con tutta la cittadinanza grumentina che prevedeva un doppio binario di raccolta dati: i bambini e gli adulti. Strumenti, interazioni e laboratori diversi per le due fasce, ma un unico obiettivo: portare in superficie i desideri, le idee e le suggestioni di chi vive Grumento Nova.

Attraverso il percorso partecipato si sono raccolte informazioni sulla storia e sulle tradizioni locali, con un focus privilegiato su una preesistenza di altissimo valore storico: il Parco Archeologico di Grumentum, l’antica città romana definita “la piccola Pompei lucana”.

La raccolta dei dati e dei racconti è stata tradotta nella progettazione di azioni e interventi artistici da inserire nel tessuto urbano. In questo modo le opere sono state un volano di storia e di legame con il territorio ma anche, allo stesso tempo, uno strumento per canalizzare l’inventiva e i desideri di innovazione per il futuro del paese.

Il percorso quindi si è concluso con quattro interventi di rigenerazione urbana mediante installazioni artistiche – realizzate in autocostruzione da parte dei cittadini – che si legano a vario titolo alla storia del luogo.

LE AZIONI-INSTALLAZIONI

1. Vista su Grumentum

Una panchina collettiva, ispirata alle gradonate del Teatro Romano, che da uno dei punti più panoramici del paese guarda verso il sito archeologico di Grumentum e le bellissime presenze naturalistiche. Inoltre, la scalinata che accompagna al belvedere è stata decorata prendendo spunto dai tanti mosaici a tema floreale presenti nelle ville e nelle terme di Grumentum.

2. Stomáchion

Lo Stomáchion è un gioco matematico, un rompicapo o puzzle molto simile al più celebre Tangram, composto però da 14 tessere anziché 7. Come nel Tangram, le tessere hanno tutte forma poligonale e sono le parti costituenti di un quadrato che è possibile riassemblare azzeccando la giusta disposizione dei pezzi; ricombinandole diversamente, però, si dà luogo a innumerevoli composizioni di fantasia, stilizzate su base geometrica. In greco Stomáchion significa “mal di stomaco”. La sua origine non è certa ma sappiamo che Archimede di Siracusa (III sec. a.C.) gli dedicò un paragrafo in un suo testo di geometria piana, meccanica e idraulica: da qui i Romani presero a chiamarlo Loculus Archimedius, ovvero “Scatola di Archimede”. Si è partiti da un laboratorio con i bambini delle scuole elementari, a cui era stato chiesto di utilizzare questo gioco per creare composizioni geometriche originali. Successivamente, i genitori e alcuni volontari delle associazioni si sono adoperati per riprodurre in grande le piccole opere, utilizzando stoffe colorate.

3. Scopriamo Grumento Nova

Un percorso preferenziale che si snoda nel dedalo di vicoli, alla scoperta del centro storico e dei reperti archeologici distribuiti nelle aree pubbliche del paese, provenienti dal sito archeologico di Grumentum. Il percorso è segnalato da un semplice segno grafico, che ha inizio con uno dei simboli distintivi della cittadina: Il Cavaliere di Grumentum (ritrovamento archeologico attualmente custodito al British Museum di Londra).

Alcuni dei reperti:

Alla scoperta dei reperti con i bambini:

4. Grumentum street art

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...