l’Ultima Cena

In questo progetto ho collaborato con Daniele “Scara” Serantoni, artista che per le proprie opere utilizza esclusivamente rame. Per l’occasione ha costruito dodici pesci a rappresentazione degli apostoli e una suggestiva intelaiatura che dà figura e volume a un Cristo in croce. Io mi sono occupato della scenografia, ovvero il mare, realizzato con 1200 bottiglie in plastica montate su una struttura in ferro a forma di clessidra stondata. L’idea di base, laica e tutt’altro che rassicurante, fa leva sulla comune simbologia cristiana per parlare della condizione dell’uomo d’oggi, che corre drammaticamente il rischio di soccombere al suo stesso insano rapporto con l’ambiente che lo circonda.

Allestimento realizzato nella chiesa sconsacrata di Santa Maria della Misericordia, a Castelbolognese. Manifestazione: Primavera da Toccare, I edizione. Evento: “Opere d’arte s’incontrano. Uomo & Ambiente in ri-ciclo”. Presentazione: Roberto “Freak” Antoni.

Per realizzare l’opera è stato condotto un laboratorio a cui hanno partecipato gli aderenti all’associazione promotrice della mostra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...